Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
8ebf8348-1717-49c1-9d4c-b72bf10b9f88

Se Buffett e Dalio puntano sull’oro (e l’oracolo scarica le azioni delle banche)

</span></figure></a> Warren Buffett e (a destra) Ray Dalio
Warren Buffett e (a destra) Ray Dalio

Warren Buffett e Ray Dalio, due tra i maggiori e più’ noti investitori al mondo, puntano sull’oro. Il cosiddetto bene rifugio per eccellenza era stato per decenni trascurato nei portafogli dei due grandi investitori, che spesso hanno rappresentato un “faro” per molti operatori di mercato.

I dati relativi al secondo trimestre del 2020, quello dominato dall’effetto Covid sui mercati, dimostrano che la fase di incertezza ha scatenato la corsa all’oro anche da parte dei due investitori. L’hedge fund Bridgewater Associates ha aumentato di un terzo il suo investimento in un Etf con sottostante oro, acquistando l’equivalente di 170.000 once per un valore attuale di 340 milioni di dollari. Con gli acquisti dell’ultimo trimestre, l’esposizione totale all’oro dei fondi gestiti da Dalio e’ aumentata a un miliardo di dollari.

Ancora più’ sorprendente la scelta d’investimento dell’oracolo di Omaha Warren Buffett che, in un trimestre, ha ribaltato l’impostazione degli investimenti della sua Berkshire Hathaway. Nel periodo dell’escalation della crisi del Coronavirus, il celebre investitore Usa ha venduto molte azioni e ne ha comprate soltanto una: Barrick Gold, una compagnia mineraria canadese i cui prezzi azionari si muovono in tandem alle quotazioni dell’oro. Nel caso di Barrick, anche meglio dell’oro visto che da inizio anno il rialzo delle azioni e’ stato del 45% contro il rispettabile rally del 30% dell’oro.

Cosa ha venduto Buffett? In aggiunta ai già’ noti realizzi sui titoli delle grandi compagnie aeree come Delta e Southwest, in maggio Buffett aveva annunciato di aver azzerato anche la sua partecipazione in Goldman Sachs.

I dati relativi agli investimenti nel secondo trimestre dimostrano che il disimpegno di Buffett e’ stato molto più’ ampio e articolato visto che

Berkshire Hathaway è anche scesa dal 7,9% al 5,8% in Wells Fargo e dall’1,9% allo 0,7% in JPMorgan.

Scelte d’investimento che denotano un completo cambio di opinione rispetto a quanto Buffett diceva a fine febbraio. A chi gli chiedeva se l’arrivo della crisi da Covid avrebbe impattato sui suoi investimenti nelle banche, l’oracolo rispondeva: “il vero interrogativo è il seguente: per caso nelle ultime 24 o 48 ore l’outlook a 10 e 20 anni delle aziende americane è cambiato? Noterete che molte delle aziende (titoli di aziende) che deteniamo in parte, come American Express, Coca Cola, sono affari che non si comprano o vendono a seconda delle notizie del giorno”.